La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

martedì 16 giugno 2009

Pensiero a Teheran


Rivolgo un pensiero alle donne e agli uomini iraniani che in queste ore manifestano nelle strade di Teheran, pagando sulla propria pelle il desiderio di libertà e la ricerca di verità e giustizia.
Quanto sta accadendo è ben lontano dall’idea di un paese democratico: manifestazioni del pensiero represse nel sangue, rappresentanti politici ridotti al sordo silenzio nelle celle, stampa nazionale imbavagliata, stampa estera costretta a lasciare il paese. Nei fotogrammi delle manifestazioni ho visto un popolo eterogeneo, ho visto giovani studenti, coppie di anziani, mercanti dei bazar, uomini in giacca e cravatta, donne con il foulard verde, tutti in prima linea con i propri corpi per ottenere democrazia, dignità e diritti. A loro la mia più viva solidarietà!

Pensiero di Nichi Vendola, pienamente condiviso dal sottoscritto.

Nessun commento: