La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

martedì 5 gennaio 2010

Diamante, mareggiate e... spot elettorali?





Ho rivisto e riascoltato il servizio di Radio One sulla manifestazione di ieri a Diamante.
Grande folla ieri. Presenti i Sindaci della costa ed i Guru della politica regionale e provinciale Agazio Loiero e Mario Oliverio a discutere su quella che è la situazione creatasi nei giorni precedenti . "Infrastrutture gravemente danneggiate, lungomari, anche di recente costruzione, pesantemente compromessi, gravissimi danni alle strutture turistiche, viabilità interrotta in diversi centri”. Un quadro così allarmante che ha indotto il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, a chiedere a nome dei sindaci del territorio lo stato di calamità.

Ciò che mi ha turbato però sono state le risposte che i Sindaci hanno ricevuto.
Agazio Loiero ha manifestato preoccupazione per la gravità dei danni prodotti dalla mareggiata dicendo che però non ci sono risorse per le calamità o per le emergenze come queste quindi non fa promesse poichè le promesse vanno rispettate. Però si è fatto fare un filmino per rendersi conto della situazione.
Il presidente Oliverio al contrario dichiara che ha chiesto lo stato di calamità e che la regione ha già stanziato i fondi.
Le ipotesi sono svariate. O non è riuscito ad ascoltare Loiero. O forse non si sono parlati. O forse era troppo impegnato a guardarsi intorno distribuendo sorrisi. O forse parla e basta. Come quando coniò lo spot "Calabria, acqua era da bere". E subito dopo scattò il sequestro dei depuratori della costa.
Comunque il presidente della Provincia ha almeno identificato il colpevole: La scarsa manutenzione. Quindi nè la scarsa programmazione, nè gli abusi edilizi forse troppo datati da poter esser menzionati o ricordati.
Che non sia il solito spot, invernale (o infernale?), in questo caso?

Qui le interviste, magari da riascoltare, per farsi un'idea.

Per le foto ringrazio Francesca Magurno.

Nessun commento: