La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

mercoledì 7 luglio 2010

Snobbo o son desto?


Il Sindaco Magorno ieri ha scritto una bella lettera al Commissario del Pd calabrese : "Ritengo, come molti altri colleghi Sindaci del Pd, che un profondo processo di rinnovamento del Partito in Calabria debba necessariamente iniziare dal saper cogliere ed ascoltare i segnali che giungono dai territori ed in particolare da quelli da noi amministrati. Sono convito del fatto che se il Pd vuole davvero trovare la sua rotta in Calabria deve innanzitutto trarre la giuste indicazioni e valorizzare le esperienze che i Sindaci vivono quotidianamente dalla “trincea” dei Comuni, una postazione, questa, dalla quale si confrontano ogni giorno con i problemi reali dei territori e dei loro cittadini. La capacità, quella di parlare ai bisogni della gente, che il Pd calabrese sembra aver irrimediabilmente smarrito.".

Questo è il PD che vuole Magorno.

Ora viene spontaneo chiedersi dove si trovava il Sindaco e parte dell'amministrazione comunale il 2 luglio scorso quando si svolgeva l'incontro sulle oramai famose "10 domande sul porto" a loro rivolte. C'erano tutti quella sera al dibattito da noi proposto: cittadini, passanti e turisti, ex sindaci, politici di destra e di sinistra.
Mancava solo il Sindaco e la sua giunta, ma come, proprio loro che sono vicini alla gente comune ed ai problemi che emergono dal territorio!

In ogni caso, una risposta positiva l'abbiamo avuta dalla tanta gente di Diamante che ha dimostrato di avere voglia di discutere e di partecipare alla vita cittadina nonostante un contesto che non sempre produce le giuste sollecitazioni e gli stimoli adeguati. Abbiamo dimostrato che con le idee giuste e con proposte chiare e concrete ci si può esporre cercando di costruire il nostro futuro e quello della nostra collettività con un tono fattivo e rispettoso, anche e soprattutto basandoci su contenuti forti, rigorosi, innovativi e non più prorogabili.

A mio avviso il gemellaggio con l'Umbia, benchè programmato da tempo, non rappresenta una scusa valida per la loro assenza. Le parole del Sindaco in questo caso suonano di "vecchio", di quel politichese che lascia trasparire un tentativo di scalata ai vertici regionali di un partito che versa al momento nel più totale caos. La trincea evidentemente inizia a star stretta.

Non sarebbe stato più dignitoso presenziare all'incontro piuttosto che fare dell'inutile (per il Paese) retorica?

E per chi era lontano, questo è il servizio di Rete3 a cura di Gaetano Bruno.

Nessun commento: