La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

lunedì 7 febbraio 2011

"Cosa portiamo alla BIT?" - La lettera di Leonardo


La lettera di Laura ha evidentemente scosso le coscienze. Tra le repliche arrivate al profilo di diamantesinelmondo, ve ne è una di un  ragazzo diamantese che vive al nord. Leonardo  ha voluto esprimere quella che è la sua visione del turismo a Diamante. Avevo deciso di aspettare domenica prossima per rispettare la scaletta del blog, ma i toni sono forti e degni di una rapida pubblicazione, in particolar modo dopo la annunciata e dispendiosa  prossima partecipazione del comune di Diamante alla BIT. 
Cosa portiamo alla BIT?

Ho letto la lettera di Laura pubblicata su www.diamantesinelmondo.com  e si può solo dire che lottare per Diamante sta diventando come combattere contro i mulini a vento. Se non fosse per la famiglia e gli amici io, che sono di Diamante, non verrei. Chi vive un pochino fuori per motivi di studio o di lavoro può notare la scarsità dei servizi delle infrastrutture insieme al fatto che anno dopo anno nulla cambia. Tutto sembra essersi fermato a più di 10 anni fa. Miglioramenti zero, a prescindere da chi sia al "potere" .
Tolti i due lungomare, a Diamante cosa resta?
I murales visti una volta visti, quelli restano.
 Il mare ? bello, ma poi arrivano le buste di spazzatura che galleggiano e la "schiumetta" alle 15:00 del pomeriggio in pieno luglio ed agosto .
E poi? prezzi alle stelle da parte delle varie attività che non sto qui a citare. Degli affitti, meglio non parlarne.
Parcheggi, zero. L'ufficio informazioni posto a chilometri di distanza dalla stazione ferroviaria, dove invece potrebbe trovare ubicazione migliore ed esser sfruttato dai  turisti che arrivano in treno.
I depliant del Parco Corvino risalgono a più di 10 anni fa, con attrezzature e stabilimenti ormai scomparsi o fatiscenti nel pieno di un parco bellissimo ormai in pieno degrado.
I cartelli stradali all'interno del paese che magicamente la notte cambiano verso. Da direzione obbligatoria diventano divieto d'accesso .
Anno dopo anno calano sempre di più i giovani ed aumentano gli anziani. Perché chi è giovane e vuole divertirsi non viene a Diamante, c'è poco da fare.
Mi chiedo se l'amministrazione di Diamante abbia partecipato ad una fiera del turismo o sia  mai andata a fare qualche stage laddove la stagione estiva è considerata tale, se abbia mai visitato mete turistiche italiane quali la riviera romagnola, l'alto adriatico (Bibione, Lignano sabbia d'oro o Jesolo)  o se qualcuno sia mai stato a Viareggio. Ma ci rendiamo conto come siamo lontani anni luce da queste zone alle quali non abbiamo nulla da invidiare in quanto a bellezze paesaggistiche?
Basterebbero la metà dei servizi che hanno loro per farci stare bene. Però loro, rispetto a noi , ci sanno fare ed anche tanto . Hanno saputo e sanno sfruttare quello che hanno .
Per concludere neanche mi metto a menzionare il: "come raggiungere Diamante" . Sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. File chilometriche in autostrada e mancanza di mezzi di trasporto verso l'aeroporto di Lamezia per dirne solo un paio. Meglio lasciar perdere.
Mi chiedo se e perché  DIAMANTE debba essere ancora considerata LA PERLA DEL TIRRENO elencando alcuni dei servizi che ho avuto la possibilità di riscontrare sulla Riviera Romagnola:

-servizio navetta notturna per la città  
-servizio navetta da parte della discoteca costo 1€ a viaggio con biglietto validità 1h
-lidi collegati ad una centrale operativa (esempio, in caso si smarrisca un bimbo al bagno  1 annunciano l'accaduto in tutti i bagni, sino all'ultimo, ed aiutano il ritrovamento)
-uffici turistici sparsi per tutta la città con depliant informativi e convenzioni
-pacchetti turistici per giovani con ingressi convenzionati verso discoteche ,ristoranti,acqua fans
-noleggio risciò
-noleggio scooter
-alimentari e fast food aperti h24
-stabilimenti balneari ultra attrezzati
-cooperativa per i marinai di terra & di mare (bagnino)
-tutorialità sui prezzi nei lidi e nei bar anti speculazione tipo una granita 8€

Dimenticavo un servizio FONDAMENTALE: l’ OSPITALITA' verso i turisti che nel bene e nel male comunque vada fan girare l'economia del paese. Nel periodo di giugno,luglio si sente spesso dire: “ quando arriva la gente quest'anno?”. Passati quindici giorni, gli umori locali cambiano improvvisamente: “ Ma quando  va via tutta questa cazzo di gente ?”.

Dispiace dirlo, ma non funziona così.

Leonardo

7 commenti:

Anonimo ha detto...

bè abito al nord vengo a diamante da 20 anni,ma non sono daccordo con quello che dice l'amico perchè io la preferisco di granlunga a tutti i posti citati (Bibione, Lignano sabbia d'oro o Jesolo ) ci sono cose da correggere ovviamente come il parco corvino e il porto ma io non voglio i grandi lidi attrezzati il mare l'ho sempre trovato stupendo è capitato qualche volta che sia stato sporco ma a confronto alla riviera romagnola....che non lo tiene proprio il mare,cmq appena potrò postero anche io una lettera se è possibile

DiamantesiNelMondo ha detto...

Il mare di Diamante sappiamo che non ha nulla a che vedere con quello di Rimini o Riccione ed il ragazzo credo intendesse proprio questo. Il problema è come valorizzare le nostre risorse. Aspetto una tua lettera e sarò ben felice di pubblicarla!

antonio ha detto...

caro Leonardo,
mah......cosa dirti e cosa non dirti, chi vive a Diamante sa!
chi vive in altre realta sa lo stesso cose che tu non sai.
Che queste cose le dici pubblicamente e come fare un autogool.....
antonio

DiamantesiNelMondo ha detto...

non ho ben capito il tuo pensiero Antonio. Io ho parlato con Leo prima di pubblicare questa lettera. E credimi, le cose che sono scritte e dette sono dettate dalla rabbia verso la noncuranza e la superficilità con cui le cose vengono fatte e non per ultimo (o forse in primis) dall'amore verso il proprio nativo paese.

antonio ha detto...

volevo solo dire che a diamante c'è molta gente che vive di questa attivita anche se pseudoturistica.
pubblicamente e meglio proporre che criticare. le critiche pubblicate nel web peggiorano solo la situazione.

DiamantesiNelMondo ha detto...

Proposte ne stiamo facendo. spunti di riflessione ve ne sono stati. Con i ragazzi di Diamante stiamo proponendo riunioni una volta ogni due mesi ed iniziative settimanali.
La critica è inoltre un elemento utile alla risoluzione dei problemi, se saputa ascoltare con l'umiltà nesessaria. Nessuno di noi vuol mostrarsi migliore, ma l'obiettivo è quello di render tale la nostra cittadina.

nanebaranane ha detto...

Ciao mi chiamo Giovanni, nato e cresciuto a Venezia, ma con il cuore (e il padre) rivolto a Diamante e vi posso dire che i servizi di Bibbione,jesolo,caorle,eraclea,lignano,grado, non sono spuntati fuori dal nulla, ma sono emersi dalle idee, (anche quelle stupide) di piccole persone, che hanno saputo fare diventare grandi dal punto di vista turistico queste città (intendo dal barbone, al sindaco della città)
la realtà turistica dei miei posti è fatta inanzi tutto quasi sempre di gente preparata (i camerieri i cuochi i receptionist dei ristoranti e alberchi spesso vengono da scuole professionali specifiche) i tittolari dei rtistoranti o degli hotel prima non facevano i muratori (rispetto i muratori); è anche fatta di studi e continue ricerche.
la gente che gravita nel settore turistico ha svolto dei master,altri hanno avuto delle esperienze all' estero, e perchè no Hanno anche saputo copiare le cose belle.Volevo dire, che se io abitassi pianta stabile a Diamante, difenderei questo "gioiello" in tutti i modi posibili ma soprattutto lo difenderei dall' Ignoranza (nel senso stretto del termine) e dall Arroganza popolare (per fortuna pochi ma contagiosi).
invito tutti i ragazzi di Diamnte a non diventare apatici, ma di fare esperienze al di fuori per poter fare crescere poi il vostro GIOIELLO.