La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

martedì 10 maggio 2011

Al mercato per il pranzo della domenica - dal diario di Maria Grazia Semprini

Dopo 4 giorni stupendi stamattina al risveglio ho sentito il rumore della pioggia sul camper ..bellissimo mi sono girata dall’altra parte e visto che anche le cagnone la pensavano come me si siamo alzati alle 10. Questi giorni sono volati: sabato mattina l’ho trascorsa fra le bancarelle del mercato soprattutto fra quelle dei contadini che portano i loro prodotti. Ho comprato 3 kg di piselli per 5 euro che ho sgranato e congelato. Buonissimi primi della partenza ne farò una bella scorta che mi durerà per l’inverno prossimo: mi piace averli per quando farò il minestrone o da aggiungere al ragù di carne. Per esempio stasera faccio le uova con piselli una pietanza molto semplice ma per me buonissima. Non ho resistito davanti alle bancarelle dei fiori e ho comperato una piantina di peperoncini già bella carica, poi una pianta fiorita da tenere sul tavolino fuori e una pianta di basilico. Poi prodotti locali : pomodori secchi per cui tutti vanno matti –capperi –arance-cipolla di Tropea da friggere –patate della Sila ..insomma ho fatto un bel carico!! Alla sera in pizzeria con gli amici. Qui una pizza e una birra nei bei locali del lungomare va dagli 8 ai 13 euro. Alle 23 passeggiata sul lungomare,  sempre affollato di gente, da qui si gode un magnifico panorama sia di giorno che di sera!! Domenica ho avuto amici a pranzo: naturalmente tavola sul mare e anche se sono in camper mi piace apparecchiare bene: una tovaglia molto colorata e, visto che non sono troppo amante delle stoviglie usa e getta, li uso solo nella necessità, ma se ci sono i servizi preferisco lavare i piatti che non sono cose di lusso, ma comprate nelle bancarelle che però danno una nota di colore. Per adeguarmi alla regione che mi ospita preparo tanti antipasti (nei ristoranti calabresi sono il punto forte) olive schiacciate e condite comprate al mercato-pomodori secchi alla mia maniera (anche se in verità sono pugliesi) prosciutto e melone (internazionale) patate cotte con i peperoni-cipolla di Tropea fritta-formaggio con la fava-salame al peperoncino e bruschette con pomodoro fresco (per gli antipasti avrò speso circa 10 euro, 1 euro per il melone che era squisito) a cui ho fatto seguire un primo e poi l’immancabile dolce e, per finire, vista la stagione, non potevano mancare le fragole con panna!!! Dopo l’abbondante pranzo ci siamo rilassati sulle brandine dove siamo rimasti sino a tardi visto il caldo….mi attendeva la cucina da sistemare ma era stata una piacevolissima giornata in compagnia di amici e quindi la cosa non mi pesava...

Tutto il racconto del viaggio verrà pubblicato sulla rivista DeRed: il club dei camperturisti.