La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

domenica 24 luglio 2011

Porti e aeroporti

Il Governatore Scopelliti nel corso della conferenza stampa tenutasi sabato scorso a Diamante ha toccato due argomenti che sono passati inosservati ma che – riteniamo – meritino un approfondimento. Il Presidente Scopelliti ha giustamente affermato infatti che è inutile costruire altri aeroporti ma è necessario far funzionare ciò che abbiamo. Il Presidente della Provincia Oliverio  però vuole costruirne un altro a Sibari a quanto ci risulta.  Perché non si pensa prima al futuro (ipotetico…) dell’avio superficie di Scalea per esempio? Perché non si fa chiarezza sulla destinazione alternativa (polo fieristico?) di un’infrastruttura che non può rimanere prigioniera delle sue contraddizioni?

Perché Oliverio non utilizza parte di quei soldi (si parla di 20 Milioni di Euro) e delle energie che sta spendendo per Sibari per sbloccare la situazione del porto di Diamante? La Provincia dov’è? Dobbiamo cominciare a pensare che le Province siano davvero degli enti inutili?
 
Siamo stufi dei protocolli d’intesa e degli annunci a sensazione, vogliamo i fatti! Il Presidente Scopelliti ha parlato di “piano regionale di sviluppo della portualità turistica” ma lo ha fatto a Diamante che un porto lo attende da quarant’anni, lo ha fatto a Diamante che un porto se lo è sentito promettere tante volte, lo ha fatto a Diamante dove il Sindaco ha soppresso e non vuole ricostituire la specifica Commissione Consiliare sull’argomento, lo ha fatto a Diamante dove il Sindaco tempo fa promise pubblicamente che i lavori sarebbero ricominciati intorno al 21 Maggio e ciò non è mai avvenuto, lo ha fatto a Diamante dove il Sindaco tempo fa ha fatto affiggere dei manifesti in cui prometteva che i lavori del porto sarebbero ripresi entro Lunedì 4 Luglio senza però poi mantenere la promessa e senza nemmeno chiedere scusa ai cittadini per l’imbarazzante “scivolone”.  

Abbiamo proposto tempo fa, in maniera ufficiale, al Sindaco ed al Consigliere delegato la costituzione di una Commissione Consiliare che provvedesse a fornire  costantemente delle informazioni chiare e precise circa l’evoluzione ed i tempi di realizzazione dell’approdo turistico ma non solo per l’ennesima volta non abbiamo ricevuto risposta per quanto il tentativo da parte del Sindaco di informare i cittadini, facendo a meno della Commissione, si è rivelato infondato e fuorviante. 
E’ bene chiarire una cosa, il porto non è sicuramente un punto di arrivo su cui cullarci per l’eternità, non è la panacea di tutti i nostri mali ma sicuramente può essere l’infrastruttura strategicamente più importante che sia stata mai pensata e progettata a Diamante. Ciò significa che alla realizzazione del porto, alla sua valorizzazione ed alla sua contestualizzazione in un “ipotetico” sistema turistico da costruire attorno all’infrastruttura stessa sono legati tanti investimenti economici collaterali e sono legate tante nuove opportunità di crescita.  

Fare confusione, seminare incertezza, andare alla BIT ad annunciare - riguardo al porto - cose che al momento non esistono, dare delle informazioni sbagliate e fare affiggere dei manifesti in cui si annuncia qualcosa che poi non si verificherà sono tutte cose che scoraggiano gli investitori e producono gravi danni alla nostra già disastrata economia. Si chiama “rating negativo” ed è bene cominciare a discuterne perché poi a pagare sono sempre i cittadini. Vogliamo un porto, vogliamo chiarezza, vogliamo che l’amministrazione comunale si assuma le proprie responsabilità, chiediamo di essere amministrati responsabilmente.

Movimento Culturale “Per una Diamante migliore”