La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

lunedì 18 luglio 2011

Un altro Francesco. Anche lui desideroso di una Calabria (e di una Diamante) migliore.

Dopo aver letto il post precedente di Francesco, voglio portare anche io la mia testimonianza…Quest’anno son sceso a Diamante in un w-e di giugno,precisamente il 24 per il matrimonio di un mio carissimo amico…Chiunque abita tutto l’anno lontano da Diamante e scende giu nel periodo estivo o giu di lì ha un solo pensiero fisso che gli pervade la mente:andare a mare. Con esso ,martellante e costante, oltre che ovviamente ad immaginare l’abbraccio con i miei genitori e quello con gli amici di sempre, riesco quasi a non sentire le 11 ore di viaggio che dividono Milano da Scalea e dimenticarmi per un attimo di viaggiare in un treno identico a quello che prendeva mio padre all’inizio degli anni 70 quando da Diamante andava a Napoli per studiare all’universita(e per quanto sporco immagino che forse anche la polvere e le cartacce sparse qua e là fossero le stesse di allora). Undici ore????Ebbene si, il treno delle 20 da Milano arriva esattamente alle 7 del mattino a Scalea(ahime Scalea,neanche Diamante).

Unica alternativa questa? Non proprio….

- Freccia Rossa fino a Napoli, circa 4 ore e mezza e poi Interregionale,altre 3 ore circa…considerando che la coincidenza non è immediata e circa un’ora passa, il tempo totale impiegato è quasi 9 ore. Due ore risparmiate, peccato che si debba viaggiare il giorno,regalando una giornata della propria vita a Trenitalia(quanto meno la notte si dorme e le ore scorrono via prima).

- Aereo fino a Scalea? Ah no, è il treno che ferma a Scalea, gli aerei di linea nazionali potevano avere come destinazione Scalea se solo qualcuno qualche tempo fa non avesse deciso che i soldi da prelevare oltre alla quota che di diritto gli spettava , si sarebbero dovuti prendere dai soldi stanziati per la costruzione della pista(pista più corta di quella da progetto, nessun aereo può atterrarvi).

- Aereo fino a Lamezia? Ok qualche volo da Milano lo trovo.E poi? Ci sarà qualche navetta…E no, mi dicono che quella è solo nei week end da luglio a settembre.

- La macchina? L’anno scorso ho affrontato da solo il viaggio in macchina il 12 agosto. Ho litigato strada facendo con il mio navigatore:appena inserito l’indirizzo di casa di Diamante, mi segnava 1000 km tondi tondi(né metro in piu né metro in meno) da percorrere in 9 ore e 40 min. Non so perche, ecco perche ho litigato, man mano che scendevo giu, l’orario previsto di arrivo cambiava(anche lui condizionato dai soliti discorsi sulla SA-RC?chissa…eppure le deviazioni ahimè c’erano eccome)….dopo 15 ore circa ho visto il mare...

Appunto il mare, dopo questo excursus sulle varie alternative dei mezzi da prendere, torno al mio famoso w-e di giugno.Come detto arrivo a Scalea alle 10 del mattino(tre ore di ritardo,pazienza, viaggio quindi di quattordici ore, sempre meno però del viaggio in auto dell’anno scorso,è stato un relativo successo e comunque c’è il mare ad attendermi, perche arrabbiarsi?). Il tempo di fare una doccia, mettere in moto lo scooter e con infradito, asciugamano sulle spalle e un bellissimo colorito bianco da far invidia agli scandinavi mi dirigo verso la mia spiaggia di sempre. Obiettivo,piazzare l’asciugamano di fronte” all tr scugl”e tuffarmi nel MIO mare…. E qui la sopresa….una schiuma bianca ovunque,la stessa che vedo nel mio lavandino quando lavo i piatti o nella mia vasca da bagno(è quindi detersivo per i piatti, bagnoschiuma o cosa?), un odore particolare,quasi fosse fogna….che tristezza….a giugno poi, neanche fossimo a cavallo di Ferragosto quando, seppure non giustificato, il picco massimo di gente può far si che il mare non sia pulitissimo.La mia mente vola agli anni del liceo, chiuse le scuole si andava in spiaggia ovviamente fin dai primi giorni di giugno(anche maggio se ci si riusciva a farsi interrogare prima), fino a settembre…erano proprio giugno e settembre i mesi in cui l’acqua era limpidissima,pulitissima, splendida(e non che a luglio e ad agosto non lo fosse)…e ora??..Perche???...che tristezza….

Leggo i commenti al precedente post di Francesco.E’ vero bisogna protestare, denunciare, proporre. Specialmente noi giovani con l’ardore e la spavalderia che contraddistingue la nostra età dobbiamo piu di tutti far sentire la nostra voce.

Eppure il rumore piu assordante al momento è sempre piu il SILENZIO che di anno in anno aumenta e si ascolta in maniera desolante nelle nostre strade ,nelle nostre spiagge,nel nostro lungomare,nei nostri bar, nei lidi e negli alberghi, poiché sempre meno sono i turisti presenti che inesorabilmente scelgono altri luoghi per le loro vacanze…quei pochi rimasti sono degli spavaldi temerari e amano l’acqua sporca o forse hanno una casa qui ormai da una vita e anche loro sono legati a questa terra da qualche affetto e sentimento?(eppure meditano di venderla...)

E altra gente? Nuovi turisti? Dove sono? Ne arriveranno?

Continuo a mentire ai miei colleghi quando si avvicinano alla mia scrivania e vedono sul desktop del mio PC l’immagine di Diamante e del suo mare pulitissimo(puntualmente però alternata a quella del Milan campione d’Italia) o devo dire loro che è stato un caso e un colpo di fortuna del fotografo in quel momento? L’amore per il mio paese mi porta sì a mentire e ogni giorno,specialmente con l'avvicinarsi dell'estate, la pubblicità che faccio ad esso è enorme…puro campanilismo….ho paura però che se qualcuno decidesse di scendere, si incazzerebbe e non poco con me….

Se fossi in loro, se non mi attendesse l’abbraccio dei miei genitori, quello degli amici e degli affetti di sempre, anche io non affronterei 10-15-20 ore di viaggio per poi trovare mare sporco, parvenza di strutture e offerte turistiche misere ma nello stesso tempo prezzi comunque simili (se nn forse piu cari)a quelli del Salento, della Sardegna, di Ibiza, di Formentera, della Grecia,anche della riviera romagnola cn il suo mare color petrolio. E poi ci lamentiamo del nostro turismoo del fatto che c'è sempre meno gente? Perche non analizziamo tutti i problemi che ci sono e specialmente troviamo risposte ad essi CONCRETE?

Mi complimento con voi ragazzi per l’ apprezzabilissima iniziativa di creare con un movimento(mi piace questa parola, partito mi spaventa un tantino di piu),un contenitore per accogliere i malcontenti della gente e trasformare i mal di pancia, le parole urlate sul lungomare o al bar,in idee e azioni concrete che possano portare a risultati concreti. Non entro nel merito di cio che vi ha mosso e spinto a farlo, se vi possono teoricamente essere dietro interessi personali o altro, non prendo nessuna posizione concreta correndo il rischio di schierarmi con l’una o l’altra parte, non solo perchè non mi interessa ma anche perché troppo distante dalla politica del mio paese e dai suoi giochi di palazzo e potere per avere la consapevolezza di farlo con cognizione di causa. Non critico nessuno, nessuna amministrazione passata,presente,ipotetica futura . Mi limito a giudicare non la sostanza(spero che i fatti naturalmente mi porteranno a farlo in futuro) della vostra iniziativa ma lodo e elogio la forma,considerandola come una iniziativa di chi ama il suo paese e si propone di migliorare le cose.E questo è l'unico collante che possa unire voi giovani diamantesi... Spero vivamente e me lo auguro con tutto il cuore che questa vostra battaglia non venga mai strumentalizzata da nessun interesse personale, non abbia nessun colore o connotazione politica,venga riposta ogni bandiera intrisa di inutili ideali ma alta resti solo quella dell’amore per Diamante e della voglia di fare. Spero che l’urlo di protesta civile,moderata ma non per questo meno forte e decisa, possa svegliare le coscienze di qualcuno….Non limitatevi però a urlare ad un megafono o via web la vostra rabbia. E’ fin troppo facile quando si sta dall’altra parte e il gioco, populistico e demagogico, riesce pressocchè a tutti,ahimè senza risultati. Anche a Diamante le parole le abbiamo sempre sentite, specialmente in un certo periodo dell’anno e con cadenza periodica(ogni 4 anni se tutto va bene), sventolando bandiere diverse ma sempre dallo stesso balcone…E’ tempo di fatti concreti, di proporre concretamente,provare a unire pubblico e privato, creare quella sinergia tra attori pubblici e privati che possa portare a risultati concreti….e voi avete uno strumento per farlo…Non è solo ed esclusivamente la politica,la casta che sbaglia ed è silente, anche il privato dorme, latita,ha paura…Non alzate barricate,ad esse vi si opporranno con altrettante senza trovare punti di approdo che possano trasformarsi in concreti punti di partenza.Svegliatelo, svegliamolo, svegliateli, svegliamoli con i fatti, con le idee, con i progetti.Proseguite il vostro percorso e la vostra battaglia e non fermatela mai se il movente resta sempre lo stesso, sempre solido,forte e sincero come credo e ne sono convinto,è quello che vi spinge a unirvi e agire…Otterrete risultati eccellenti solo se vi porrete obiettivi concreti e se solo saprete dare a chi di dovere le giuste soluzioni.



Grazie per lo spazio che mi avete concesso, questo è solo lo sfogo,forse anche provocatoriamente amplificato in alcuni punti, di chi ama troppo il suo paese e anche quest’anno nonostante tutto scenderà con la voglia di sempre…purtroppo o per fortuna gli affetti e l’amore per la propria terra sono superiori a tutto… SEMPRE!

Francesco Perrone