La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

sabato 28 gennaio 2012

Porto. Centrodestra regionale e centrosinistra comunale uniti … nella confusione.

Ricapitoliamo. 

Il 21 Ottobre scorso si tenne presso il Comune di Diamante un tavolo tecnico – dunque un incontro ufficiale con tanto di verbale presumiamo – in cui si definì un preciso crono programma che prevedeva la ripresa dei lavori per il 15 Novembre. Seguì, il 22 Ottobre, una conferenza stampa in cui apprezzammo la dovizia di particolari e la chiarezza espositiva con cui il Procuratore unico della ATI ICAD Costruzioni Generali S. R. L. - Diamante Blu S. R. L.  descrisse la situazione ed i costi da sostenere (lievitati a detta dello stesso a circa 14 Milioni di Euro). 

Il 7 Gennaio scorso, preoccupati dalla mancata ripresa dei lavori ed allertati dalle dichiarazioni del vicesindaco Sollazzo in Consiglio comunale, siamo usciti con l’ennesima nota stampa che richiamava l’Amministrazione Comunale alle sue responsabilità ed alla necessità di informare la cittadinanza sui fatti.

Da lì si è innescata la solita reazione a catena, una lettera da parte del Sindaco che chiedeva spiegazioni all’Assessore Regionale ai Lavori Pubblici on. Pino Gentile, un piccato botta e risposta tra i tecnici della Regione e la Ditta esecutrice dei lavori ed infine la convocazione, da parte di Gentile stesso, di un “incontro operativo” con le parti (Comune di Centrosinistra, Regione di Centrodestra e impresa) a Catanzaro per Mercoledì 25 Gennaio scorso.

 Alcuni passaggi ci sfuggono

1) Perché il Sindaco ha chiesto spiegazioni a Gentile e non ha invece fatto presente all’opinione pubblica, come hanno fatto i tecnici della Regione, che esistevano degli impegni ben precisi definiti dal tavolo tecnico del 21 Ottobre scorso?

2)    La Convenzione stipulata dal Comune di Diamante e dalla Regione Calabria nel Gennaio del 2009 fissa i costi di realizzazione del porto in poco meno di 6 Milioni di Euro. Ci preoccupa e ci rende molto perplessi, visto lo stallo e lo stato di avanzamento attuale dei lavori, la dichiarazione dell’On. Gentile riportata dall’ufficio stampa della Giunta Regionale in data 18 Gennaio 2011 secondo cui su quel cantiere sono già stati spesi 5 Milioni di Euro(poi stranamente scesi a 4 Milioni di Euro nella nota di Mercoledì 25 gennaio).

3)    Ci preoccupa leggere – sempre nella nota diramata dall’ufficio stampa della Giunta Regionale in data 25 Gennaio 2011 – che il costo totale dell’operazione sarà di circa 10 Milioni di Euro quando invece, con chiarezza, l’imprenditore il 22 Ottobre scorso ha precisato che i costi di realizzazione dell’opera sono lievitati a circa 14 Milioni di Euro.

4)    Perché ci si è riuniti a Catanzaro? Sarebbe stato inoltre più utile e corretto da parte del Sindaco chiedere la convocare di un tavolo tecnico (preferiremmo che fosse un organismo tecnico ufficialmente riconosciuto a dirci con precisione quanti soldi sono stati spesi finora) da tenersi a Diamante facendolo seguire da un Consiglio Comunale aperto in cui finalmente informare i cittadini e confrontarsi con forze politiche e parti sociali.

Vogliamo il Porto, non ci piace la polemica, ci battiamo per Diamante e per i diamantesi e umilmente ci batteremo per proporre le soluzioni più adeguate a risolvere in tempi brevi la questione ed a consentire al privato di realizzare il suo investimenti e valorizzarlo a beneficio suo e della collettività.

Sabato 28 Gennaio 2011                                  

Movimento Culturale “Per una Diamante migliore”