La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

sabato 4 febbraio 2012

La lettera della domenica. Di David

Sono da poco entrato a far parte di questo movimento culturale, composto da una minoranza di persone, una minoranza in continua e crescita che si sta facendo sentire, che ha voglia di cambiamenti in questo paese, ha voglia di una ventata d’aria fresca, visto che questa politica non è in grado di darci quello che ci serve, questa politica non è in grado di creare nessuna prospettiva di futuro per noi giovani di Diamante. 
Siamo stanchi di sentirci dire sempre le stesse cose, ogni 5 anni la storia si ripete, qualche comizio dal balcone, qualche sbattuta di mani e poi tutto finisce li, ci sono i classici 4 anni e mezzo di “LETARGO” e poi magicamente in vista delle elezioni, tutti si svegliano, si fanno lavori d’ammodernamento, si promette l’impossibile solo per fare bella figura ed assicurarsi nuovamente una manciata di voti, si comincia a far credere chissà cosa, e puntualmente il circuito si ripete.
Oramai è diventata una giostra, sempre le stesse idee che poi non vengono mai messe in atto, io li chiamo i classici fuochi di paglia. Noi giovani di Diamante siamo stanchi, non è accettabile che la maggior parte della popolazione Diamantese sia costretta ad emigrare per potersi assicurare un futuro stabile. Io provengo dall’istituto Alberghiero, ho scelto questa scuola perché trovandoci in una località turistica, avevo pensato che una volta finiti gli studi, si potesse mettere in atto tutto quello che si era appreso nelle strutture del nostro paese, ma cosi non è stato, la maggior parte dei miei coetanei e compagni di scuola, sono stati costretti ad andare fuori a lavorare se non addirittura all’estero perché qui non c’era nessun’offerta.
Ora mi domando e dico, è mai possibile che una località turistica come Diamante non è in grado di offrire posti di lavoro per il periodo di turismo? Lo so, sembra un controsenso ma è la dura verità, qui futuro per noi giovani non ce n’è. I nostri politici dicono che il futuro è dei giovani, e allora dateci la possibilità, noi giovani vogliamo la possibilità di avere un dialogo con tutti siamo e siamo favorevoli ad un confronto di pensieri ed idee, ma è il momento di darsi da fare per crearsi un futuro reale, fatto di fatti e non di parole campate in aria. 

Per quanto riguarda Diamante, ci sono tante cose che non vanno bene, ne posso elencare giusto alcune per non tirarla alla lunga. Partiamo dal fatto che Diamante è una località turistica, allora cominciamo a fare qualcosa per far venire questo benedetto turismo qui da noi, abbiamo tutte le carte in regola, è solo che chi ha il mazzo in mano non è in grado di giocare una buona partita. Abbiamo il mare, le strutture ricettive, abbiamo un territorio che straripa di bellezza mediterranea e interesse storico, abbiamo un centro abitato che potrebbe dare molto di più sia ai turisti ma soprattutto a noi Diamantesi, siamo conosciuti in tutto il mondo come il paese dei murales e del peperoncino ( adesso vorrei dire, per quanto riguarda i murales diciamo ok, ma cortesemente, sapete indicarmi un fazzoletto di terreno in questo comune anche di un solo mq. che sia coltivato con il famoso peperoncino? Il quale tra l’altro ogni anno viene appunto festeggiato con il famoso PEPERONCINO FESTIVAL , non è anche questo un controsenso?). 
Un tasto che secondo me è molto dolente è la questione PORTO, sono decenni che si discute se farlo o non farlo, so di fatto che se ne discute dapprima che nascessi io ( giusto per la cronaca io sono dell’ 87’ ), ora io dico, ma vi rendete conto di cosa porterebbe questo benedetto porto a Diamante? Porterebbe un turismo molto più selezionato, ma soprattutto un turismo che spende nelle nostre attività, e di conseguenza rimette in moto l’economia del paese, che ora come non mai, si capisce che è di questo che abbiamo bisogno. 

Concludo dicendo che non accetto il fatto che una persona per potersi fare un futuro sia costretto ad abbandonare le proprie radici, andare lontano dai propri affetti per garantirsi una vita dignitosa, ribelliamoci a questo, ne abbiamo tutte le possibilità, facciamoci sentire, il futuro è nelle nostre mani, il futuro siamo noi, è per questo motivo che mi sono unito a questo movimento.
 
David Tarallo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

a ora siamo al completo...

Anonimo ha detto...

Ma x favore.............nn fatemi ridere.........