La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

martedì 28 febbraio 2012

Politica di piazza.

Obama ci vinse le elezioni in America.

Storia di pochi mesi fa: Egitto e Tunisia. Forse, per la prima volta, ci si e' resi conto come per la gioventu' Internet sia una potente arma di rivolta. Senza limiti geografici. Tramite Internet la gente scopriva la corruzione dilagante nei governi ed il controllo che questi esercitavano sui media locali che, per connivenza o per omertà, non riuscivano ad esprimersi in maniera libera. Internet e' stato  lo strumento che ha permesso la coordinazione dei manifestanti. Grazie ad Internet son caduti regimi longevi ed all'apparenza solidi.

Internet ha dato modo ai giovani di scoprire come si vive dall'altra parte del mondo. 

Internet ti fa viaggiare. Ti da modo di poter scoprire ed avvicinare realta' lontane solo geograficamente. 

Con Internet sei libero di approfondire quel che ti pare. Sei libero di scovare vari punti di vista su un determinato argomento, per formare una piu fine opinione sulle cose.

Internet tuttavia mette paura.

E c'e' chi invita a spegnere i computer, sperando ancora in una politica di piazza. Con delle parole di piazza. Proprio quella piazza dove la politica ha fallito, costringendo i giovani ad emigrare per ritagliarsi un posto nel mondo. 

Tuttavia, quegli  stessi giovani, pur di partecipare alla vita del proprio paese, riescono a ritagliarsi uno spazio di tempo tutti i giorni e si ritrovano la sera a discutere davanti ad un monitor. Sognando di poter offrire qualcosa di meglio agli amici che coraggiosamente son rimasti ed alle generazioni che verranno dopo. Parlando delle lotte che, giorno dopo giorno, li accompagnano verso un futuro migliore.

Magari la prossima volta in posto meno lontano da quella che sempre sentono esser la propria casa.

Nessun commento: