La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

domenica 25 agosto 2013

A Mimmo Talarico. Di Antonio Cauteruccio

Caro Mimmo Talarico,

 ho letto con tanta perplessità e dispiacere (per le tue affermazioni su Scalea e Praia a Mare) alcune tue riflessioni riguardo all'organizzazione del turismo sul nostro territorio, pur condividendo alcuni passaggi (uno su tutti quello sull'albergo diffuso) mi preme farti presenti che quei residenti, quei villeggianti, quei cittadini e quei commercianti che hanno contestato e contestano a Diamante le scelte dell'amministrazione in materia di viabilità più che contestare la decisione in sè hanno da sempre messo in evidenza l'assenza dei necessari presupposti programmatici che avrebbero dovuto accompagnare quella stessa decisione in un senso o nell'altro, hanno contestato l'assenza di una democratica discussione, hanno contestato l'assenza di concertazione, ne hanno contestato le evidenti lacune in materia di sicurezza, hanno contestato lo schizofrenico susseguirsi di ordinanze emanate a compartimenti stagni, scollate l'una dall'altra e spesso in contraddizione l'una con l'altra. Chiedono in sostanza e chiediamo PROGRAMMAZIONE e DEMOCRAZIA PARTECIPATA, chiediamo modernità, futuro e ti chiediamo di non lasciarti inconsapevolmente (e in buonafede ci mancherebbe) ingannare da apparenze che molto spesso rifiutano la modernità che invochiamo e da sempre nutrono la solita, trita, ritrita e superfiaciale "retorica modernista" che caratterizza certe discussioni.

Nessun commento: