La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

venerdì 30 maggio 2014

Cara Diamante

Cara Diamante,

In questi giorni hai scelto il tuo nuovo sindaco e il tuo nuovo consiglio comunale, purtroppo a discapito della lista che con amore e interesse ho sostenuto per tutta la campagna elettorale e che ora più che mai continuo a sostenere: per l’onestà e la dignità di ogni componente e per la pulitissima propaganda elettorale con cui hanno partecipato a questa tornata elettorale; ma soprattutto per il ruolo che hai deciso di affidargli: una minoranza seria spesso è molto meglio di una maggioranza poco seria.

Stanotte Diamante ha confessato la falsità di tutte quelle voci che volevano il rinnovamento e le facce nuove, che erano stanche di amministratori visti e rivisti, che non volevano più la minestra riscaldata!
Ma nel fare comunque gli auguri ai nuovi amministratori, analizzavo tutti i candidati e le preferenze ricevute e indipendentemente dalla lista vincitrice mi chiedevo se davvero il “peso dei voti ricevuti” corrisponda al “peso sociale di ciascun candidato”. Chiarisco a scanso di equivoci: come è possibile che alcune persone così poco presenti nella nostra comunità abbiano ricevuto molte preferenze?
Come è possibile che ragazzi veri, semplici e puliti non siano stati sostenuti dalla comunità pur essendo molto più presenti, vivendo quotidianamente il territorio ma soprattutto rispettando i concittadini che lo vivono?

Allora penso, ed è un pensiero solo mio (sbagliato o giusto che sia) che anche stavolta si sia votato per chi era giusto che restasse in auge, per chi a parere di qualcuno valeva più di altri, per chi era già stato deciso un ruolo.

E ci tengo a precisare che non sono i voti di scarto tra le due liste che non tornano, anzi, quelli ci sono e ci resteranno tutti; quella è la volontà (o meglio sarebbe dire la decisione, perché volontà è n’altra cosa) della nostra comunità e pertanto va più che rispettata, ma nella mia libertà di cittadina faccio posto alle mie perplessità, che spero siano di molti, e le condivido per poter portare a Daiamante anche il mio contributo.

Il tempo di rimboccarsi le maniche non è mica finito!

Daniela Bencardino