La pubblicita' aiuta Diamantesinelmondo.

mercoledì 7 maggio 2014

PAPA’ ED IL BUON VINO

Caro papà, cari tutti i papà cirellesi,

Tu lo sai che c’è una novità e si chiama “Movimento per una Diamante Migliore”, ma i tuoi triangoli generazionali ti impongono un comportamento di allineamento al sistema. Beh si, magari in cuor tuo alla fine voterai (spero) per i giovani o forse scheda bianca, ma eviterai di dirlo apertamente.

Per me sei stato un buon padre, hai portato il cibo a casa, mi hai insegnato l’onestà, mi hai sempre incitato nelle difficoltà, hai infuso in me la sicurezza necessaria per mettermi in cammino per la mia via. I found my way, thank you for it. Di questo ti ringrazio. C’è una cosa ancora che potresti fare, ma stavolta è per te stesso, per tua nipote e per i figli degli altri padri che si sono messi in cammino per la strada che verrà. Pensaci.

Saranno bravi o meno, inesperti certamente, ma meritano di essere messi alla prova e questo va fatto con la tua approvazione esplicita. Va fatto col tuo sostegno elettorale, sia col tuo voto, sia soprattutto con la DICHIARAZIONE APERTA del tuo voto. Sarebbe bello saperti SCHIERATO: Pierino Bartalotta vota per il “Movimento per una Diamante Migliore”. Caro papà, migliorare la società si può, a partire dal migliorare (abbattendolo) il muro di omertà che ha incancrenito il sud (leggi anche navi tossiche affondate a Cetraro, terra dei fuochi a Caserta, falde acquifere inquinate a Lauria).

È vero, gente come Gaetano Sollazzo non ti ha mai ostacolato direttamente, ma cosa ha fatto mentre un paese intero si ingessava? Con lui ViceSindaco Cirella è morta, commercialmente e socialmente. Ammettilo anche tu che è un uomo politicamente inutile, oltre che vecchio, perché è sulla scena da tanti decenni e prima di lui il padre (cazzo, sembra un vizio contagioso, anche Pino Casella il nepotista, o Ernesto Magorno il “coniughista” votato da nessuno ed eletto con una legge elettorale incostituzionale).

E poi, ricordati che l’ospedale non è di proprietà di Gaetano Sollazzo, lui ci lavora (o ci ha lavorato) ma è pagato per questo. Avere accesso in ospedale per la porta di ingresso è un nostro diritto, perché lo paghiamo noi, con le nostre tasse. È una idiozia costruirgli un consenso elettorale con queste merde di posti letto o esami da fare in ospedale, nella speranza che lui ci dia una spintarella. E dategliela voi una spintarella a tornare a casa a godersi la pensione pubblica. Ma possiamo una volta nella vita pensare di stare bene e di non ammalarci? Possiamo pensare di bere buon vino e stare sani, come leoni, a vita?

E allora papà, stiamo in salute e votiamo il giovane Antonio Cauteruccio Sindaco, per una Diamante (anche Cirella) Migliore e per un ospedale affrancato dal consenso elettorale.
 
Io sto con Antonio Cauteruccio, perché voglio un Sindaco nuovo, inesperto, che non sa come si ruba e prima che lo impari dovrà imparare ad amministrare.
 
Forza papà!
Enzo Bartalotta, Grillino e Populista."